Archivi tag: gossipchef

Il 2 ottobre a Radice Pura “Fundraising dinner 2018”

Tutto pronto per la quarta edizione del “Fundraising dinner”. Nonostante le previsioni di pioggia, domani 2 ottobre i sessanta chef, a partire dalle 20,30 daranno vita, nella parte interna di Radice Pura a Giarre, alla gara di beneficienza che in quattro anni ha già raccolto 100 mila euro per la ricerca sulla fibrosi cistica, devoluti alla LIFC (Lega Italiana Fibrosi Cistica) sezione di Messina.

Continua a leggere

Una cena stregata dalla luna!

Anche la seconda delle quattro cene “Dining with the Stars” organizzate al Grand Hotel San Pietro di Taormina da giugno a settembre, “per scoprire i profumi e i colori della tradizione italiana, rivisitata dall’estro dei grandi Chef” è stata un successo.

Questa volta i protagonisti sono stati l’executive chef dell’albergo Angelo Franzò e lo chef Vincenzo Candiano del ristorante Locanda don serafino di Ragusa Ibla, due stelle Michelin.

Piatti della tradizione riproposti dagli chef con la loro personale interpretazione: ad aprire la cena le Piccole dolcezze salate finger food della casa dello chef Franzone in abbinamento agli spumanti Metodo Classico di Lègami e Millesimato Extra Brut Grillo 2015 IGT che gli ospiti hanno degustato nel terrazzo del Grand Hotel con il golfo di Taormina di fronte e sotto un cielo che si stava preparando per il fenomeno dell’eclissi…

Il primo piatto servito a tavola, sempre nel terrazzo, è stato Il ricordo: voleva essere un uovo sempre di Angelo Franzò. Poi sono stati serviti tre piatti di Vincenzo Candiano: Sgombro e Ricciola coninsalata estiva all’orientale e salsa di limone e Grigliata d’Estate… capesante epolpo arrosto con spuma di mozzarella di bufala e carbone di pane nero, crema di peperoni al barbecuee Fagottini farciti di zucchina estiva e patate in brodo di tenerumi con code discampi arrosto.

Il secondo, Baccalà e sfincione secondo NonnaGiovanna lo ha preparato Angelo Franzò, così come il dolce, Ricordando la zuppa di Latte, realizzato insieme al pasticciere del Grand Hotel.

Il tutto accompagnato dal Grillo dell’azienda Di Lègami di Castellammare del Golfo.

Ancora una volta, la tradizione gastronomica è stata esaltata dalle mani di due chef che hanno dato vita a una cena che ha conquistato i palati degli ospiti che, stregati dalla luna, hanno potuto sperimentare che “dall’amore per la terra, la storia e la tradizione nascono i sapori di Sicilia: un’esplosione di gusto sospesa tra il tempo e il palato”…

 

A pranzo da Salvo Vicari, a Noto

Un paio di anni fa, durante un evento, ho conosciuto lo chef Salvatore Vicari e sua moglie Jessica Andolina del ristorante Vicari di Noto. Da allora ci siamo incontrati praticamente a quasi tutti i vari eventi enogastronomici organizzati in Sicilia, ma per una serie di circostanze, volontarie e involontarie, non ero mai andata a mangiare da loro, nonostante i loro diversi inviti.

Continua a leggere

I piatti Thalass volano a Milano e non solo…

In greco la parola θάλασσα (thàlassa) vuol dire mare. Nella mitologia greca Θάλασσα (Thàlassa) è una “divinità marina primordiale, figlia di Etere ed Emera, che rappresenta la personificazione del Mar Mediterraneo”.

Continua a leggere

Il 16 marzo un convegno organizzato dalla neonata Taor-Mine Act

Poche settimane fa è stata presentata alla stampa la neonata ACT, l’Associazione di Commercianti Taormina, che riunisce operatori del settore turistico, ricettivo, alberghiero, artigianale e dei servizi, che vogliono scommettere direttamente nel progetto e che sono scesi in campo direttamente, promuovendo l’iniziativa “ACT Taor-Mine”, con l’obiettivo comune di creare una rete per un rilancio economico e culturale della città che duri tutto l’anno. Continua a leggere

A cena dallo chef Vincenzo Candiano con i vini di Oscar Farinetti

Circa un anno fa, durante una “cena al volo” alla Locanda don Serafino l’Historic boutique Hotel, situato negli antichi magazzini adiacenti la Chiesa dei Miracoli (monumento Unesco), di Ragusa Ibla, dopo una casuale, o forse no (perché nulla succede per caso) chiacchierata con il padrone di casa Pinuccio La Rosa, ho iniziato a collaborare con la grande famiglia della Locanda e naturalmente con lo chef di “casa” Vincenzo Candiano.

Continua a leggere